martedì 14 aprile 2015

Presentazione della compilation Calabrians City Rockers vol. 1

Doveva essere un pomeriggio di festa quello del lancio della compilation Calabrians City Rockers vol. 1 e le premesse c’erano tutte, per questo progetto volto a dare uno sguardo sullo “stato dell’arte” della musica prodotta in Calabria. Ma la notizia della scomparsa, dopo una lunga malattia, del collega ed amico Stefano Cuzzocrea, ha lasciato sgomenti tutti i presenti che avevano avuto modo di apprezzare le sue qualità di fine conoscitore della musica, lo spirito critico sempre equilibrato e volto a sostenere tanti progetti nati in terra di Calabria. I volti attoniti dei tanti musicisti presenti, tra i quali anche la superstar Dario Brunori, presente per dare sostegno all’iniziativa, la dicevano lunga sul vuoto affettivo che lascia Stefano, e tornare a parlare di musica è sembrato molto duro ma anche necessario per iniziare a mantenere viva la memoria. Così è toccato a Francesco Cangemi, responsabile della comunicazione dell’iniziativa, introdurre i lavori con una dedica ed un ricordo di Cuzzocrea, spiegando poi come “Calabrians City Rockers vol. 1” voglia <<imprimere un marchio d.o.c. sull’attualità della musica calabrese>>.
Al The Coordinator
Subito dopo le note della chitarra di Aldo D’Orrico, in versione Al the Coordinator, hanno riempito l’affollatissimo salone della libreria Ubik con le note di “The Hunter’s Prayer” brano che apre la compilation. A seguire è toccato a Vladimir “kaya dub” Costabile ideatore e coordinatore del progetto continuare ad illustrarne le finalità. Per il leader dei Taranta Terapy, si è partiti <<dall’esigenza di affermare che anche in Calabria esiste una scuola musicale e continua Costabile – come successo per altre scene locali nazionali, anche in Calabria esiste un fermento da mettere in evidenza>>. “Calabrians City Rockers vol. 1”, contiene al suo interno 20 brani di band e artisti calabresi. Un modo per veicolare le tante realtà musicali che vivono e suonano (nel)la nostra regione. “Calabrians City Rockers vol. “1 è un’idea di Vladimir “KayaDub” Costabile, (già leader di Taranta Terapy, produttore, dubmaster e fonico per Brunori Sas, Di Martino) e co-prodotta grazie alla sinergia fra Sound Factory, KayaStudio, LoStanco.com (realizzazione contenuti video), rifo_vd (progetto grafico), Francesco Cangemi (comunicazione) e registrata dai fonici-produttori calabresi Alex Adriano, Mike Gazzaruso, Francesco Malizia e lo stesso Vladimir Costabile. Ospita, al suo interno, la musica di Al the Coordinator, (AllMyFriendzAre)Dead, Black Flowers Café, Captain Quentin, Dissidio, Duff, Emily witch, Speaking and Looping, Kyle, Maieutica, Monotype, Parkwave, Snapshot, Statale 107 bis, Tomfool project, Twist contest e White socks, Kumè Trio & KayaDub, SpikE feat Bia (Bia and the Cloudy Days) e Jkob feat Libberà. Per lanciare la compilation e per permettere la più ampia visibilità agli artisti, la compilation è visibile  canale You Tube di Calabrians City Rockers, con interviste e backstage effettuati durante le registrazioni per permettere di conoscere meglio gli artisti e che troverete anche su tutti i profili social del progetto a cura de lostanco.com. La presentazione è stata conclusa dall’esibizione degli
Snapshot
Snapshot, il gruppo più giovane degli artisti coinvolti, che hanno presentato in versione acustica il loro brano “Breakfast on the Moon”. La compilation verrà messa in vendita su tutti gli store digitali a partire dal 15 Aprile e naturalmente sul sito di calabrianscityrockers. Maggiori informazioni e tutti gli appuntamenti che seguiranno si possono reperire sui prifili social della compilation che è presente su facebookTwitter e 
su Instagram cliccando calabrianscityrockers. Di seguito l'elenco dei brani e degli artisti che partecipano alla compilation:
The hunter's prayer di Al the Coordinator
Apocalipse wow di (Allmyfriendzare)Dead
Do what you will di Black Flowers Café
The spiral's circle di Emily Whitch
End of porn di Speaking and Looping
Appitchami di Maieutica
Questo deserto di Statale 107 bis feat. Bader Dridi
Tribes di Tomfool project
Cecì di Twist contest
No return di White Socks
Say no no no to the lady di Captain Quentin
Momenti felici di Dissidio
Dog star di Kyle
Artic summer di Parkwave
L'astronauta di Duff
Mind distortion di Monotype
Breakfast on the moon di Snapshot
No games di Spike feat. Bia
Zole di Kumè trio and KayaDub
The devil's anthem di Jkob feat. Libberà

Nessun commento:

Posta un commento